Se fate clic su "Acconsento" utilizziamo cookie non necessari dal punto di vista tecnico (anche cookie di terzi) per potervi mettere a disposizione un'offerta online facile da gestire e per migliorare il nostro servizio e renderlo ancora più interessante per voi. Potete revocare il vostro consenso in ogni momento facendo clic qui. Utilizziamo i cookie tecnici necessari anche se non fate clic su "Acconsento".

Per tenere traccia del vostro comportamento utente CLAAS utilizza anche "Google Analytics". Google elabora i vostri dati d'utilizzo per mettere a disposizione di CLAAS statistiche rese anonime sul vostro comportamento utente.  Google utilizza i vostri dati anche per qualsiasi altro scopo proprio (ad es. creazione di un profilo) e raggruppa i vostri dati insieme a dati di altre fonti. Google potrebbe eventualmente memorizzare i vostri dati fuori dall'Unione Europea, ad es. negli Stati Uniti attraverso Google LLC. Google e le autorità di Stato hanno accesso ai dati.  

Troverete ulteriori dettagli nella parte chiamata "Tutela dei data personali".

Accetto

SHREDLAGE®

Più latte, animali più sani.

La tecnologia per il trattamento dell'insilato di mais, nota sotto il marchio di SHREDLAGE®, "allarga" intensamente il prodotto trinciato aumentandone significativamente la superficie. Ciò incrementa l'effetto di struttura dell'insilato di mais nel rumine della mucca.

SHREDLAGE®

Più latte, animali più sani.

La tecnologia per il trattamento dell'insilato di mais, nota sotto il marchio di SHREDLAGE®, "allarga" intensamente il prodotto trinciato aumentandone significativamente la superficie. Ciò incrementa l'effetto di struttura dell'insilato di mais nel rumine della mucca.

Testimonianze dal mondo.

Jennissen, Den Dungen, Paesi Bassi

Oltre all'impresa conto terzi, Toon Jennissen e i suoi fratelli gestiscono due aziende lattiere con un totale di 450 vacche. Su iniziativa di alcune aziende lattiere di proprietà della sua clientela, Jennissen ha sperimentato SHREDLAGE® insieme ai suoi clienti. Già poche settimane dopo il foraggiamento, l'opinione comune è stata: SHREDLAGE® è molto più che una moda del momento: è una tendenza che si farà strada, senza ombra di dubbio.

Vinderup, Jutland occidentale, Danimarca

Azienda Nørsøller

300 vacche, 3 mungiture al giorno e 13.000 chilogrammi di latte per mucca e per anno: l'azienda Nørsøller è una tra le 20 migliori aziende produttrici di latte della Danimarca. «Siamo riusciti ad eliminare del tutto la paglia di colza dalla razione, senza necessità di sostituirla e senza conseguenze per la salute del rumine degli animali. Al contrario, le condizioni fisiche delle mandrie sono eccellenti», si compiace Morten Nørsøller. «Tutte le vacche hanno un pelo lucido e nove su dieci animali ruminano da sdraiati. È proprio così che dovrebbe essere».

Lügde, Nordreno-Vestfalia, Germania

Azienda Glitz

Steffen e Josef Glitz gestiscono un'azienda con 125 mucche da latte e 120 ettari di terreni agricoli. Prima del passaggio a SHREDLAGE® l'azienda produceva in media 26,5 litri di latte per mucca e per giorno, oggi si sfiorano i 31 litri. «È un salto enorme, e lo dobbiamo soprattutto all'alimentazione di base di nostra produzione. Dal punto di vista economico è naturalmente ottimale», commenta Steffen Glitz.

Professionisti americani sull'impiego di SHREDLAGE®.

Ad ovest degli Stati Uniti sono situate le grandi aziende lattiere con oltre 2.000 mucche. Anche se le razioni di foraggio sono strettamente calcolate su misura, la produzione di latte è però enormemente elevata e raggiunge i 54 litri al giorno per mucca. L'insilato di mais gioca un ruolo di primaria importanza. Negli Stati Uniti è sempre esistita la tendenza ad un trinciato lungo. Da 4 o 5 anni cresce però la domanda del metodo SHREDLAGE®. I dirigenti aziendali Kutz e Trierweiler riferiscono delle loro esperienze con SHREDLAGE®.


Jefferson, Wisconsin, USA

Kutz Dairy

L'impresa a conduzione familiare Kutz, fondata nel 1973, è una delle più affermate aziende lattiero-casearie dello stato americano del Wisconsin. Oggi è Aaron Kutz che, insieme al fratello Allen e al padre Ron, amministra la Dairyfarm con 1.800 mucche e un patrimonio complessivo di 2.100 animali.


Westphalia, Michigan, USA

Trierweiler Dairy

Un'altra prestigiosa azienda è la Trierweiler Dairy, Westphalia, nello stato federale del Michigan. I proprietari dell'azienda lattiera sono Frank e Paul Trierweiler. Qui vengono munte circa 1.500 mucche.

L'insilamento del mais più lungo non ha presentato problemi in nessuna azienda. Sia la lavorazione sia la compattazione del materiale trinciato e trattato è risultata priva di inconvenienti. La fermentazione dopo la chiusura dei sili ha funzionato perfettamente in tutte le aziende, con la premessa di un'ottimale gestione del processo di compattazione e del silo.