Utilizziamo cookies (nostri e di terze parti, ad es. Google Analytics) per rendere più agevole la navigazione sul nostro sito web e migliorare la nostra offerta di contenuti per l’interesse dell’utente stesso.

Continuando a navigare sul nostro sito vengono creati solo cookie necessari dal punto di vista tecnico, mentre se cliccate su “Accetto” verranno abilitati tutti i cookie (anche quelli a scopi commerciali/di marketing).

Se date il vostro consenso, vi ricordiamo che potete disdirlo in futuro in qualsiasi momento.

Troverete ulteriori dettagli nella parte chiamata "Tutela dei data personali".

Accetto

AXION 960-920

Pronto. Il nuovo AXION 900.

Pronto per i grandi compiti che lo attendono: il nuovo AXION 900 offre di più già nella variante CIS+ con display a colori, mentre con l'allestimento CEBIS dotato di display tattile non lascia più nulla a desiderare.

AXION 960-920

Pronto. Il nuovo AXION 900.

Pronto per i grandi compiti che lo attendono: il nuovo AXION 900 offre di più già nella variante CIS+ con display a colori, mentre con l'allestimento CEBIS dotato di display tattile non lascia più nulla a desiderare.

Maggiore potenza e coppia - regime inferiore e minor consumo.

Potenza allo stato puro.

L'AXION 900 è stato sviluppato sia per lavori di trasporto sia per lavori in campo. Per tutta la gamma di lavori può contare sulla piena potenza del motore, senza boost. Non presenta difficoltà nemmeno la lavorazione di terreni pesanti a basse velocità. Grazie alla gestione di motore e trasmissione CMATIC, l'AXION 900 può contare su un concetto di motore funzionante a basso regime. Una maggiore potenza con un regime basso e l'adeguamento automatico del regime del motore consentono di ridurre i costi d'esercizio.
Un motore FPT Cursor 9 a 6 cilindri con una cilindrata di 8,7 l pulsa sotto il cofano monoscocca. Questo motore soddisfa i requisiti dello stage IV (Tier 4) sulle emissioni ed è dotato della moderna tecnologia a 4 valvole Common Rail, di intercooler e turbocompressore a geometria variabile (VGT).

  • NOVITÀ: turbocompressore a geometria variabile.

    Il turbocompressore VGT assicura la pressione di sovralimentazione ottimale ad ogni regime del motore. Grazie alla possibilità di adeguare la potenza in funzione del carico e del regime, si dispone del 70% della coppia massima già ad un regime ridotto del motore. La combustione ottimizzata assicura così un basso consumo di carburante e migliori prestazioni.

  • NOVITÀ: il concetto di motore funzionante a basso regime.

    Maggiore rendimento con un consumo minore: questo è l'obiettivo perseguito dagli ingegneri CLAAS durante il perfezionamento dell'innovativo concetto di motore funzionante a basso regime dei trattori CMATIC. Ulteriori vantaggi sono un maggiore comfort e tempi d'impiego più lunghi con un pieno di carburante.

    • Intervallo di potenza costante da 1.700 a 1.900 g/min
    • Intervallo di coppia costante da 1.300 a 1.500 g/min
    • 95% della potenza max. disponibile con la presa di forza posteriore 1.000 ECO
    • Regime motore ridotto per trasporti a 40 0 50 km/h (1.300 o 1.600 g/min)
    • Due regimi al minimo (650 e 800 g/min) con adeguamento automatico riducono il consumo di carburante a trattore fermo di fino a 2 l/h

    AXION 960-920

    Coppia (Nm)Potenza massima CV ECE R 120
    9601860445
    9501820410
    9401770385
    9301695355
    9201600325

Aria pulita.

SCR – pulizia tramite l'urea.

La sigla SCR significa riduzione catalitica selettiva e prevede la conversione degli ossidi di azoto in acqua e azoto depurato. Ciò avviene tramite una soluzione sintetica di urea a base d'acqua (AdBlue®1) contenuta in un serbatoio supplementare. Grazie al trattamento post-combustione dei gas esausti, il processo di combustione all'interno del motore avviene in modo ottimale.

Sistema SCR integrato.

Durante la costruzione della serie AXION 900 si è tenuto conto sin dall'inizio di tutti i componenti necessari per il trattamento dei gas di scarico. Il catalizzatore d'ossidazione diesel (DOC) è posizionato sotto il cofano del motore direttamente dietro il turbocompressore, poiché richiede temperature dei gas di scarico elevate per reagire in modo ottimale. Integrato nell'impianto di scarico, il catalizzatore SCR è posizionato sul lato destro della macchina, dietro il montante A della cabina. La visibilità dell'operatore e l'accessibilità della macchina restano invariate.

CLAAS CMATIC. Trasmissione a variazione continua.

Comoda ed efficiente.

CMATIC è il nome tecnico della trasmissione a variazione continua sui trattori CLAAS. La serie AXION 900 viene equipaggiata con una trasmissione ZF Terramatic. Con la trasmissione a variazione continua le 4 gamme meccaniche vengono innestate tramite un gruppo di frizioni idrauliche multidisco, in modalità completamente automatica.

L'elevata componente meccanica assicura un rendimento eccellente durante la trasmissione della potenza ad ogni livello di velocità, mantenendo allo stesso tempo basso il consumo di carburante.

  • A pieno potenziale.

    L'AXION 900 evidenzia i propri punti di forza anche durante i trasferimenti con 1600 g/min a una velocità finale di 50 km/h e 1300 g/min a 40 km/h. Se l'operatore non preme l'acceleratore, la trasmissione si trova in posizione neutra attiva e il trattore rimane fermo in modo sicuro. È così possibile spostarsi a pieno carico su terreni in pendenza o superare gli incroci stradali.

  • Comando superiore della trasmissione.

    Potente accelerazione, decelerazione morbida e reazione veloce ai cambiamenti del carico: la gestione di motore e trasmissione CMATIC dimostra il suo livello di sviluppo avanzato in tutte le condizioni e ad ogni impiego. L'operatore può lavorare più rilassato e concentrarsi su aspetti più importanti: CMATIC pensa al resto.

CMATIC. Regolazione ottimale.

Comandi semplici e ben visibili.

Sono disponibili tre modalità di comando della trasmissione CMATIC: AUTO, CMOTION/DRIVESTICK e MANUALE.
Nelle prime due modalità la velocità di avanzamento può essere regolata, a scelta, tramite il pedale dell'acceleratore oppure tramite la leva di avanzamento. In queste due modalità il regime del motore e l'incremento della marcia sono regolati automaticamente per un rendimento ottimale e un consumo ottimizzato. Nella modalità manuale è l'operatore a stabilire il regime del motore e l'incremento della marcia. La regolazione automatica di motore e trasmissione non è attiva.

  • NOVITÀ: carico motore con la pressione di un pulsante.

    Impostazione del carico del motore per «Eco» e «Power» e memoria regime motore

    Con il valore di carico del motore è possibile regolare velocemente e facilmente il regime del motore a pieno carico. Nei terminali CEBIS o CIS è possibile riconoscere chiaramente con quale regime del motore la trasmissione riduce la velocità.

    Con la memoria regime motore attiva, ad esempio durante i lavori con la presa di forza, è possibile immettere con quale differenza rispetto al regime memorizzato il rapporto di trasmissione viene ridotto.

    Per il carico del motore nelle modalità AUTO e CMOTION/DRIVESTICK è possibile memorizzare due valori che possono essere richiamati velocemente tramite i tasti funzione. Con questi valori, denominati «Eco» e «Power» è possibile adeguare velocemente il carico all'impiego, ad esempio passando dalla strada al campo. Il carico del motore per la memoria regime motore viene determinato separatamente.

CMATIC. Lavorare senza arrestarsi.

Velocità di lavoro su misura.

La trasmissione CMATIC dispone di tre gamme di velocità regolabili a piacere in entrambe le direzioni. La gamma di avanzamento attiva viene visualizzata nel CEBIS o nel CIS e può essere cambiata durante la guida mediante i due tasti. Tanto è minore il valore massimo impostato per la gamma, tanto più è possibile dosare con precisione la velocità.

Per tutte le gamme è possibile memorizzare un valore Tempomat: la velocità può essere memorizzata premendo un pulsante sulla leva CMOTION/DRIVESTICK durante l'avanzamento. I valori Tempomat possono essere pre-impostati a scelta anche nel terminale CEBIS o CIS.

Con la trasmissione CMATIC ogni operatore ha la possibilità di impostare il proprio profilo, in base all'applicazione. Con l'intelligente tecnologia della trasmissione CMATIC è possibile sfruttare in modo economico e produttivo tutta la potenza dell'AXION con un comfort di guida ottimale.

Stabile e facile da manovrare. Con una forza di trazione fenomenale.

Elevata stabilità: ecco cosa caratterizza un trattore con 400 CV.

Grazie all'esperienza maturata nel settore dei trattori standard e dei grandi trattori XERION con una potenza di oltre 500 CV, CLAAS ha sviluppato una soluzione completamente nuova per l'AXION 900, per l'impiego costante in condizioni di lavoro gravose. Il motore è montato in un solido telaio, con coppa dell'olio integrata, che assorbe in modo ideale la forza del sollevatore frontale e del telaio ausiliare dell'assale anteriore.

Durante l'impiego ciò significa:

  • Stabilità elevata anche durante l'impiego di attrezzi frontali pesanti
  • Elevato angolo di sterzo dell'assale anteriore per la massima manovrabilità
  • Perfetta accessibilità a tutto il vano motore e a tutti i punti di manutenzione
  • Stesura sicura di tutte le linee nel telaio

Passo lungo e struttura compatta.

Per poter trasmettere al suolo più di 400 CV, la struttura del trattore deve essere concepita in modo intelligente, pensata in ogni dettaglio. L'AXION 900 soddisfa le aspettative. Con un passo di 3,15 m, resta perfettamente manovrabile anche in campo ed è facilmente controllabile su strada. Naturalmente, con il relativo attrezzo, la lunghezza di traino rientra nei termini di legge. Visto che il passo lungo e l'ottima distribuzione del peso trasmettono la forza di trazione del trattore al suolo, è possibile rinunciare a zavorre anteriori supplementari, in particolare durante lavori di trasporto. Si risparmia così carburante e si riduce l'usura dei pneumatici su strada.

Elevata capacità di trazione disponibile.

Perfettamente equilibrato.

Grazie alle numerose possibilità di zavorramento dell'assale anteriore e posteriore, l'AXION può essere adeguato ad ogni tipo d'impiego, per sfruttare al meglio il suo potenziale, senza inutili perdite. Si possono montare semplicemente delle zavorre per svolgere lavori pesanti a bassa velocità oppure alleggerire velocemente l'AXION togliendo il peso che non serve più.

Peso di ogni ruota dell'assale posteriore in kg

Cerchio da 38"Cerchio da 42"
100400
367667
634856

Con entrambi «i piedi» per terra.

Tutti i modelli dell'AXION 900 possono essere dotati di pneumatici per le ruote posteriori con un diametro di fino a 2,15 m. Per l'assale anteriore sono previsti pneumatici con un diametro di 1,70 m. Grazie ai diversi tipi di pneumatici montabili, l'AXION è ideale per ogni impiego. Con i pneumatici più grandi di 900/60 R 42 il trattore non supera la larghezza massima esterna di 3 m e resta flessibile su strada e rispettoso del suolo in campo. L'AXION 900 può essere anche dotato di pneumatici gemellati.1

1 I pneumatici gemellati non sono disponibili in tutti i Paesi. Si prega di consultare il listino prezzi della propria concessionaria.

Potente ed economico con un pulsante.

Il numero di giri giusto sempre disponibile.

Per l'AXION sono disponibili tre diversi allestimenti della PdF:

  • 1.000 g/min
  • 540 ECO / 1.000 g/min
  • 1.000 / 1.000 g/min ECO

La velocità della presa di forza può essere selezionata facilmente premendo un pulsante. La presa di forza viene innestata con un ulteriore interruttore.

L'innesto automatico della presa di forza può essere regolato in continuo a partire da una determinata altezza di sollevamento. Per salvare l'altezza regolata basta portare il sollevatore posteriore nella posizione desiderata e premere a lungo il pulsante per la presa di forza automatica. La ruota libera integrata della presa di forza posteriore facilita l'attacco degli attrezzi.

Da fermo.

L'AXION 900 trasmette tutta la sua potenza da fermo e anche a basse velocità. Nonostante il regime ridotto, nella modalità ECO, è possibile trasmettere oltre il 95% della potenza massima del motore (p.es. 351 CV e 1.583 Nm per l'AXION 930) attraverso l'albero della presa di forza. Si possono così azionare anche attrezzi di lavoro pesanti con un regime del motore ridotto.

Numero di giri:

  • 1.000 g/min ECO con un regime di 1.600 giri/min
  • 540 g/min ECO con un regime di 1.450 giri/min

Impianto idraulico potente. Attacco facile.

Innesto facile e senza pressione.

Tutti gli innesti idraulici nella parte posteriore dei modelli AXION sono tutti dotati di leve di scarico della pressione: è pertanto possibile accoppiare o disaccoppiare gli attrezzi di lavoro anche sotto pressione.

I colori diversi per il lato d'ingresso e d'uscita facilitano il montaggio degli attrezzi. Tubi appositi raccolgono l'olio che fuoriesce dagli innesti durante il montaggio e lo smontaggio dei connettori.

  • NOVITÀ: impianto idraulico ideale.
    • Impianto idraulico load sensing con una portata di 150 o 220 l/min per tutti i modelli AXION 900
    • Con allestimento CIS+: comando di fino a sei distributori elettronici sul bracciolo, di cui quattro possono essere comandati con l'ELECTROPILOT.
    • Con allestimento CEBIS: comando di fino a otto distributori elettronici sul bracciolo, di cui quattro possono essere comandati con l'ELECTROPILOT. Grazie alla possibilità di assegnare liberamente e dare priorità ai distributori, ogni operatore può adeguare i comandi in base all'impiego e alle proprie esigenze tramite il CEBIS. In questo modo le funzioni idrauliche utilizzate più spesso si trovano una accanto all'altra snellendo così notevolmente il lavoro.
    • Con allestimento CEBIS e CIS+: il comando dei distributori può essere assegnato ai tasti funzione del CMOTION, del bracciolo multifunzione o dell'ELECTROPILOT, per facilitare il comando con operazioni di lavoro combinate.
    AllestimentoCIS+CEBIS
    N. max. distributori elettr. anteriori22
    N. max. distributori elettr. posteriori46
    Comando tramite interruttore basculante nel bracciolo24
    Comando tramite ELECTROPILOT44
    Priorità dei distributori
    Libera assegnazione dei distributori

    □ disponibile – non disponibile

Solleva ogni attrezzo. Il sollevatore posteriore.

Il sollevatore posteriore.

Grazie a una capacità di sollevamento massima di 11 t., disponibile su tutti gli AXION 900, nessun attrezzo resta fermo. La dotazione del sollevatore posteriore può essere adeguata alle esigenze:

  • Stegoli in cat. 3 o cat. 4
  • Terzo punto meccanico o idraulico in cat. 3 o cat. 4
  • Stabilizzatori manuali o automatici per entrambi gli stegoli
  • Regolazione pattinamento tramite velocità radar
  • Comandi esterni su entrambi i parafanghi per il sollevatore posteriore, la presa di forza e un distributore elettronico
  • Pratici supporti per rotule sul retro
  • NOVITÀ: aggancio su misura.

    Il dispositivo di aggancio dell'AXION 900 soddisfa i requisiti della norma ISO 500. È così possibile utilizzare i dispositivi di traino di altre macchine conformi alla stessa norma. Di fabbrica sono disponibili numerose possibilità d'attacco:

    • Attacco con gancio hitch

    Barre di traino lunghe:

    • Attacco automatico, 38 mm
    • Attacco sferico K80
    • Attacco CUNA

    Come barra di traino corta:

    • Con cat. 3 o 4
    • Con attacco Piton Fix
    • Con attacco sferico K80 e sterzatura forzata

    La distanza tra il codolo della presa di forza e il punto di aggancio può essere variata grazie ai diversi fori nelle diverse versioni della barra di traino. Ciò consente una maggiore flessibilità d'impiego e una manovrabilità migliore.

Comandi esterni per sollevatore posteriore, presa di forza e un distributore a scelta

Le varianti di barra di traino mettono a disposizione diverse posizioni. Con la posizione estratta la manovrabilità è migliore.

Un attacco con gancio hitch è un'alternativa al dispositivo d'aggancio conforme alla norma ISO 500.

Versatile e flessibile.Ancora più impieghi.

Sollevatore frontale.

Tutti i modelli dell'AXION 900 possono essere equipaggiati direttamente dalla fabbrica con due sollevatori frontali diversi:

  • 5,0 t per attrezzi portati e zavorre
  • 6,5 t per attrezzi portati particolarmente pesanti

Manutenzione semplice e veloce.

Un facile accesso fa risparmiare tempo e denaro.

Proprio la manutenzione giornaliera dovrebbe essere la più facile possibile. Poiché l'esperienza insegna: tutto quello che è complicato, viene fatto mal volentieri.

  • Il grande cofano monoscocca consente di accedere a tutti i punti di manutenzione del motore, premendo semplicemente un pulsante
  • Possibilità di controllare il livello dell'olio e rabboccarlo a cofano chiuso sul lato destro del trattore
  • Possibilità di eseguire tutti i lavori di manutenzione quotidiana senza attrezzi
  • Il prefiltro carburante vicino alla scaletta d'accesso alla cabina a sinistra può essere raggiunto velocemente
  • Grande vano nella scaletta d'accesso sinistra in cui trova posto una cassetta porta-attrezzi di dimensioni normali
  • Poli esterni della batteria, ad esempio per eseguire la ricarica mobile in campo

I lunghi intervalli per il cambio dell'olio (motore 600 h, trasmissione e impianto idraulico 1200 h) fanno risparmiare tempo e denaro. Si perde meno tempo di lavoro prezioso durante la stagione e la macchina è sempre disponibile là dove serve: in campo.

I poli esterni della batteria sono accessibili direttamente sul lato sinistro della scaletta d'accesso.

Aria esterna per piena potenza.

I gruppi radiatore poggiano su un telaio stabile e molle a gas aprono le superfici del radiatore in due posizioni per una pulizia completa, che può essere così eseguita in modo pratico e sicuro, se necessario.

Il filtro dell'aria è ben raggiungibile nella zona raffreddata davanti alle superfici di raffreddamento e può essere rimosso senza ostacoli. L'intervallo di pulizia è stato prolungato grazie all'aspirazione delle impurità grossolane nella scatola del filtro.